Una città per Cantare - Ron - Riccardo Grassi

Una città per Cantare – Ron

… Alle ragazze non chieder niente
Perché niente ti posson dare
Se il tuo nome non è sui giornali
O si fa dimenticare…

Una Città per cantare – Ron

Grandi strade piene
Vecchi alberghi trasformati
Tu scrivi anche di notte
Perché di notte non dormi mai
Buio anche tra i fari
Tra ragazzi come te
Tu canti smetti e canti
Sai che non ti fermerai
Caffè alla mattina
Puoi fumarti il pomeriggio
Si parlerà del tempo
Se c’è pioggia non suonerai
Quante interurbane
Per dire come stai?
Raccontare dei successi
E dei fischi non parlarne mai
E se ti fermi
Convinto che ti si può ricordare
Hai davanti un altro viaggio
E una città per cantare
Alle ragazze non chieder niente
Perché niente ti posson dare
Se il tuo nome non è sui giornali
O si fa dimenticare
Lungo la strada
Tante facce diventano una
Che finisci per dimenticare
O la confondi con la luna
Ma quando ti fermi
Convinto che ti si può ricordare
Hai davanti un altro viaggio
E una città per cantare
Grandi strade piene
Vecchi alberghi dimenticati
Io non so se ti conviene
I tuoi amori dove sono andati
Buia è la sala
Devi ancora cominciare
Tu provi smetti e provi
La canzone che dovrai cantare
Ma non ti fermi
Convinto che ti si può ricordare
Hai davanti una canzone nuova
E una città per cantare

 

Articoli correlati

One step Up Two Steps back | Bruce Springsteen

One step Up Two Steps back When I look at myself I don’t see The man I wanted to be Somewhere along the line I slipped off track I’m caught movin’ one step up and two steps back Bruce Springsteen

Learn More

Destra Sinistra | Giorgio Gaber

Destra Sinistra   Il saluto vigoroso a pugno chiuso È un antico gesto di sinistra Quello un po’ degli anni ’20, un po’ romano È da stronzi oltre che di destra. <iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/kZHvXtl4KY0″ frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe> http://www.giorgiogaber.it/discografia-album/destra-sinistra-testo?jjj=1510038668563 Giorgio Gaber

Learn More

I duri hanno due cuori – Luciano Liguabue

Un quarto alle dieci e Veleno è seduto da Mario davanti a una grappa e a un posa cicche pieno. Lo salutano male, forse perché sanno tutto di lui o, almeno, ne sanno una loro versione. Una foto di donna gli brucia da dentro la giacca chiaramente dalla parte del cuore e la gamba gli […]

Learn More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *